Chi siamo

“IL DATO”, L’ ALTRO NOME DELL’INFORMATICA

Accompagnare il cliente nel processo di implementazione e crescita, diventando il partner tecnologico di riferimento: questa la mission de “Il Dato s.r.l.” di Albino, leader in Bergamasca nel mercato dei software gestionali.

Una storia tutta bergamasca, fatta di passione, tenacia e spirito imprenditoriale

Soddisfare le esigenze del cliente, garantendo un prodotto finale funzionale ed ottimale. È questa la  filosofia che guida “Il Dato s.r.l.”, azienda di Albino che da oltre vent’anni si occupa di sviluppo di software applicativi su commessa di molte imprese bergamasche.

 

Con esperienza e competenza, e grazie ad un team qualificato, offre un’ampia gamma di servizi informatici, studiati su misura per ogni esigenza, servendosi delle ultime novità in campo tecnologico, per garantire prodotti all’avanguardia.

Un’azienda “in progress”

“Il Dato” nasce come società individuale negli anni ‘80, periodo di forte espansione del moderno personal computer e successivamente, nel 1994, acquisisce la forma di società a responsabilità limitata. Nel 2002, l’azienda viene rilevata da Andrea Chiesa, attuale titolare, e diventa ciò che esiste tutt’ora, con il nome di “Il Dato s.r.l.”.

Inizialmente, l’azienda si occupava esclusivamente di progetto e sviluppo di software gestionali, ovvero quei programmi utilizzati dalle aziende per automatizzare i processi di gestione, ad esempio la contabilità, la produzione o il magazzino. Però, con il passare degli anni e il conseguente incremento del mondo dell’informatica e delle tecnologie applicate, vengono introdotti anche servizi di tipo sistemistico professionale, di configurazione di reti sia semplici che complesse e attività connesse alla sicurezza informatica. Ma non solo.

Si iniziano ad organizzare anche corsi di formazione, sia sulle principali nozioni riguardanti il personal computer, destinati ai privati o al personale amministrativo di aziende, sia sui concetti più complessi ed avanzati legati al mondo specifico dell’attività informatica, destinati agli esperti del settore. Oggi, “Il Dato s.r.l.” si configura come un’azienda complessa e multitasking, che si occupa di creare, mediante una progettazione studiata ad hoc, un prodotto efficiente ma soprattutto soddisfacente, che rispecchi appieno le richieste specifiche ed organizzative del cliente che lo ha commissionato.

“La nostra attività è varia ed articolata – spiega il titolare Andrea Chiesa – realizzare un software gestionale per un cliente, il quale il più delle volte equivale ad un’azienda di grandi dimensioni, non significa solamente effettuare una semplice programmazione di automatismi che il computer porta avanti, ma insieme all’azienda committente bisogna costruire un’organizzazione del lavoro che, attraverso l’automazione fatta dai programmi, possa semplificare e/o velocizzare i processi produttivi. E, di conseguenza, aumentarne la capacità di controllo, per poter verificare la marginalità, i tempi di consegna, il lavoro dei dipendenti e scoprire così quali sono gli aspetti ottimizzabili”.

Servizi di eccellenza

Un lavoro, quindi, che va ben oltre la semplice consegna al cliente di un prodotto. Alla base vi è una progettazione complessa che deve a tutti i costi rivelarsi un’arma vincente per l’impresa che la utilizza. Naturalmente, l’ideazione e la realizzazione di un software gestionale varia molto a seconda dell’azienda a cui è destinato; ne consegue che per le imprese importanti e di grosse dimensioni, con un’organizzazione complessa al loro interno, il software deve essere in grado di gestire un’elaborata complessità e funzionare come una sorta di punto di raccolta di tutte le informazioni, affinché l’azienda possa sempre avere a disposizione validi strumenti necessari per prendere le migliori decisioni possibili.

Ma il buon funzionamento di un software gestionale significa anche favorire l’impresa nel seguire la nascita di un prodotto in tutte le sue fasi di lavorazione, grazie all’apposizione di appositi codici a barre o chip rfid che trasferiscono le informazioni al “gestionale”, fornire “report” regolari sulla situazione aziendale, tramite grafici indicatori, e monitorare l’operatività del personale. Una metodologia di analisi, per tenere sotto controllo l’azienda a 360 gradi, anche mediante l’ausilio di diversi supporti tecnologici, come smartphone o tablet, in qualunque momento e ovunque ci si trovi. Sicuramente nella realizzazione di un software l’impatto economico non è trascurabile, per quanto proporzionale alla dimensione dell’azienda e realizzabile in chiave modulare, ovvero un processo per volta. Ma se inizialmente esso rappresenta un costo per l’azienda committente, nel tempo consente di conseguire maggiore efficienza e quindi maggiori guadagni. Infatti “Il Dato s.r.l.” studia i suoi software, in modo da permettere al cliente di ottimizzare i processi produttivi.

“Proviamo ad immaginare di spostare l’attenzione sul ‘gestionale’ di un’azienda dalla facilità con cui emette le fatture – continua Andrea Chiesa – a quanto supporto offre al management per rispettare gli impegni contrattuali, le date di consegna, i margini previsti, l’internazionalizzazione. Il nostro scopo è quello di agevolare le aziende nel processo di riorganizzazione alla base dell’innovazione di processo, elemento vincente per affrontare le sfide del mercato di oggi. Si tratta di saper coniugare rigore gestionale con il web, forza vendite con tempi e imprevisti della produzione, esigenze di mobilità (con tablet, notebook, smartphone) e riservatezza delle informazioni: tutto questo significa mettere l’informatica al servizio dell’impresa e non, come troppo spesso succede, il contrario”.

Nuovi progetti e nuove soluzioni

L’informatica è un concetto dinamico e, capendone i vantaggi, l’azienda stessa può acquisire dinamicità; purtroppo, non è sempre facile considerare i lati positivi di un’informatizzazione e molte aziende tendono a rimandare l’introduzione nella propria organizzazione un cambiamento così forte, spaventate dall’investimento.

Un fattore penalizzante, se si pensa che al giorno d’oggi ogni cosa è regolata dall’informatica; per esempio collegare al sistema informatico i dati di consumo energetico suddivisi per centro di costo oppure eliminare la carta come principale modo di trasmettere informazioni lungo la linea di produzione, consente non soltanto una immediata riduzione dei costi ma anche maggiore consapevolezza di come e quanto potrà essere risparmiato in futuro, ripagando così l’investimento in software.

“Ultimamente stiamo lavorando anche a un nuovo progetto – prosegue Chiesa – ovvero il controllo qualità. Mediante l’utilizzo di nuove apparecchiature tecnologiche, prime fra tutte le videocamere, creiamo sistemi che permettono di filmare un oggetto nelle sue fasi di produzione, affinché l’azienda che lo utilizza possa esercitare un controllo consapevole, ma allo stesso tempo utile anche per individuare gli eventuali difetti di fabbricazione. Abbiamo applicato questa filosofia già in paio di situazioni, controllando l’integrità strutturale di una particolare tipologia di dischi dei freni oppure verificando il corretto assemblaggio di una cabina alla fine di una linea di produzione. Produrre software in grado di interpretare il contenuto di un’immagine per metterne in evidenza alcuni tratti fondamentali, riconoscere la presenza o meno di alcuni particolari, riconoscere eventuale testo presente all’interno, sono tutti esempi di applicazioni dell’informatica in una direzione ancora poco esplorata in ambito aziendale e che apre nuove potenzialità per i nostri clienti”.

Sono davvero prodotti avanzati e innovativi quelli de “Il Dato s.r.l.”, il quale sviluppa software complessi ed efficienti, ma al tempo stesso accessibili.

Un team dinamico e preparato

“Naturalmente, questi servizi sono per noi delle autentiche sfide – sottolinea Andrea Chiesa – Dobbiamo essere dinamici e flessibili, in grado di cambiare frequentemente i linguaggi di programmazione, le architetture, la mentalità. Perché l’informatica è un mondo davvero energico, sempre in movimento, che di anno in anno subisce straordinarie evoluzioni.

Vorrei dire che l’informatica è un mondo scientifico, ma la tecnologia, in verità, si ferma un passo prima della scienza; noi utilizziamo ciò che la scienza ci consegna e lo tramutiamo in “impatto” sulla vita delle persone.” Andrea Chiesa vive con la compagna e i figli ad Albino e gestisce con passione la sua azienda. È una realtà che occupa dieci persone, tra le quali quattro sistemisti, che si occupano di installazione di computer e server e configurazione; tre programmatori e tre collaboratori per lo sviluppo di software. Spesso, in occasione di importanti commesse o di lavori specifici, vengono attivate anche collaborazioni esterne.

Per la realizzazione vera e propria di un software, il team si riunisce in prima battuta per un’operazione di analisi presso l’azienda del cliente, per decifrare ciò di cui quest’ultimo ha bisogno; poi, il gruppo di lavoro svolge un esame di tipo tecnico, in cui si stabilisce la struttura del prodotto. Quindi, avviene la fase di sviluppo del software, durante la quale un supervisore ai lavori coordina le operazioni. Infine, il risultato finale viene collaudato a destinazione e ne vengono valutate le eventuali correzioni. È importante sottolineare che “Il Dato s.r.l.” segue i suoi clienti anche nel corso degli anni, come supporto a eventuali problematiche e ad integrazione di aggiornamenti.

“Il nostro obiettivo è la piena soddisfazione del cliente – conclude Andrea Chiesa – Poniamo le sue esigenze e necessità al centro del nostro lavoro, sfruttando nel miglior modo possibile le straordinarie combinazioni che oggi tecnologia e informatica ci offrono”.



HANNO SCELTO IL DATO

  • Persico S.p.a.
  • Elmas srl
  • Riporti industriali
  • Parco Nord Milano